Le nostre tracce indelebili.

 
Prima fase di WALL02

La prima fase di WALL02 ha messo alla prova la precisione dei ragazzi che hanno dovuto campire di nero (grafite) gli spazzi ideati da Andrea. in circa un mese e mezzo più di 100 ragazzi si sono alternati per realizzare una parete sobria rispettosa del contesto educativo.

Documentiamo il nostro lavoro così che possiate vedere il nostro potenziale.

 
Halloween
Seconda fase di WALL02

La seconda fase di WALL02 è stata più difficile ma sicuramente più divertente. Con lo stesso stencil modulare, i ragazzi hanno pensato e ideato i disegni che decorano la parete. Abbiamo realizzato un ottimo lavoro. Considerando che oltre 100 ragazzi si sono alternati a coppie per disegnare, direi che come inizio è promettente.

La nostra scuola è aperta e collabora con i ragazzi che hanno difficoltà. Con loro ci siamo impegnati per coinvolgerli nelle attività creative. Questa zucca è stata realizzata per creare la giusta atmosfera di Halloween.

La “Ciclabile Light”, nata per i ragazzi che amano andare a scuola in bici (al sicuro dal traffico), è stata pensata insieme ai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Via Fabiola per promuovere la mobilità alternativa verso la scuola dell’obbligo.Lo scopo è quello di migliorare la viabilità delle biciclette e mezzi a rotelle nel quartiere di Monteverde, sensibilizzando i pedoni a condividere lo stesso spazio. La messa in opera su marciapiede non è invasiva, è economica e più rispettosa nei confronti di chi passeggia. Una semplice  segnaletica mette in sicurezza il percorso da casa alla scuola. 

Giovedì 7 maggio 2015 i ragazzi dell'Istituto Comprensivo di via Fabiola hanno passato una giornata a Zagarolo all'insegna della creatività. Dopo aver visitato il museo del giocattolo si sono recati alla casamuseo di Albino per poter imparare ed esprimere la loro attitudine per l'arte.

Casamuseo Albino (Zagarolo)

Per autofinanziare il loro progetto sono stati creati circa 100 smartphone in ceramica ideati e lavorati ad hoc dai piccoli artisti e sono stati integrati nelle vetrine per convivere insieme ai prodotti di telefonia mobile. PER OTTENERE UN BRAINPHONE è SUFFICIENTE FARE UNA DONAZIONE DAI €10 AI €20 SPECIFICANDO (BRAINPHONE E L'INDIRIZZO A CUI SPEDIRE IL PRODOTTO) i costi di spedizione non sono inclusi nel prezzo (+€10) e la scelta del brainphone è a discrezione dei ragazzi.

 

BRAINPHONE ad opera di: Alessandra, Denisa, Arianna, Chelsea, Alessia, Edoardo, Alexandru, Giordano, Francesco, Renzo, Ivan, Marco - prof. Marco e Andrea

RICHIEDI IL TUO BRAINPHONE 

Per autofinanziare il loro progetto sono stati ideati circa 100 smartphone in ceramica ideati e lavorati ad hoc dai piccoli artisti e sono stati integrati nelle vetrine per convivere insieme ai prodotti di telefonia mobile. Lo scopo didattico del progetto è quello di insegnare ai ragazzi ad avere  un’idea progettuale a 360° facendogli vivere tutti i passaggi creativi ed organizzativi -partendo dal pensiero di un’opera, ossia dal concepimento dell’oggetto, fino a giungere all’evento conclusivo di presentazione-.

 

BRAINPHONE ad opera di: Alessandra, Denisa, Arianna, Chelsea, Alessia, Edoardo, Alexandru, Giordano, Francesco, Renzo, Ivan, Marco - prof. Marco e Andrea

BRAINPHONE VERNISAGE

Dopo un tentativo sperimentale, il pongo che non ha dato i risultati voluti, è stato sostituito con l'intonaco protetto da un collante per esterni... Il lavoro vuole esprimere l'approccio modulare che caratterizzerà tutti gli interventi all'interno ed esterno della scuola.

Il lavoro è stato realizzato con il supporto di Albino Palamara (artista zagarolese)

WALL05 INKiesta. i ragazzi hanno riprodotto una macchia di inchiostro comparsa casualmente sulla loro parete, ingrandendola di circa 8 volte. Per complicarsi il compito hanno deciso di ruotare l'immagine di 90° e per concludere hanno pensato di fare “esplodere” alcuni pezzi modulari riproducendoli scomposti sul soffitto e fuori la classe. Se ne sconsiglia la riproduzione domestica :)

Per supportare il progetto della ciclabile light promosso da school01, Andrea Torrigiani ciclomotore ha proposto di far nascere una ciclofficina al fine di sensibilizzare i ragazzi avvicinandoli al fantastico mondo delle BIKE.

In circa quattro mesi Luca ha realizzato una serie di disegni astratti per essere esposti all'interno della propria scuola nell'ambito del progetto Scool01. L'Istituto Comprensivo di via Fabiola crede nei progetti condivisi dove ciascun ragazzo è stimolato a migliorare il proprio ambiente lavorativo.

A Luca va il ringraziamento per aver sostenuto con la sua creatività il progetto School01.

Una serie di fogli A4 colorati, accartocciati ed allestiti a parete per rappresentare la stilizzazione del loro disegno (una lumaca).

Gli esami di luca

Luca ha sostenuto gli esami di terza media.

in questo video gli step del lungo e duro lavoro.

WALL04 spartito musicale

Wall04 è un esperimento proposto dall’insegnante di musica della scuola. Analizzando il lavoro wall02 realizzato con la grafite dai ragazzi, l’esperimento vuole dimostrare che ogni segno non conforme al codice musicale tradizionale può essere interpretato e tradotto in musica. Il laboratorio musicale è durato circa due mesi durante il quale i ragazzi, alternandosi, hanno imparato ad interpretare i segni dello spartito astratto per poi farlo eseguire musicalmente, dirigendo la propria orchestra creata ad hoc. Questo video è l’unica documentazione di uno dei tanti esperimenti fatti dai ragazzi.

 

Questo video è privato in quanto ancora in fase di approvazione. Chiunque desideri vederlo potrà cmq. richiedere il link a schoolzerouno@gmail.com

Per poter vedere il video dovrete necessariamente iscrivervi su youtube.

WALL10 paper 6x3

Il tema è incentrato sul riutilizzo del materiale scolastico. I compiti in classe svolti dai ragazzi, dopo 5 anni di deposito possono essere gettati. È interessante pensare che questi lavori vengano usati per altri scopi didattici, un continuum dove l'iter creativo non si interrompa ma generi nuove idee. Gli ex compiti servono a realizzare un foglio di carta 6x3 mt. circa sul quale si interverrà creativamente.

La scuola è dedicata al cantautore Fabrizio De Andrè al quale dedichiamo un installazione all'ingresso della scuola. 

In quest’opera che si svella a distanza, per ricomporre le 1.200 tessere che ne compongono il volto, mettiamo in evidenza il processo progettuale che è il fondamento del nostro lavoro educativo. Di fronte all’installazione potremo solo scorgere tessere di gradazioni di grigio diverse, un susseguirsi di fogli apparentemente casuali, ma proseguendo lungo il corridoio, allontanandosi dal punto di vista privilegiato si scorgerà il volto del cantautore. 

WALL09 De Andrè

Una panoramica veloce sull'ultima opera realizzata dai ragazzi e Giancarlo Neri. L'installazione è stata pensata X migrare in plessi scolastici diversi... la volontà dei ragazzi va sempre al di là del pensiero statico. Tanti giocattoli condivisi, vere e proprie reliquie riesumate per vivere con un nuovo spirito all'insegna dell'arte.

UN GIOCO DA RAGAZZI 
  • YouTube Social  Icon

Nel Wall 14 come nel wall13 e 08 la volontà

di cancellare dei vecchi murales dalle pareti

del corridoio di scuola ha ispirato una nuova serie

di opere sulla conservazione. Il vecchio lavoro trattato con la stratificazione di bustine trasparenti colorate applicate, non cancella il disegno e non sottrae forza al colore. La trama colorata delle buste, sovrapposta al vecchio lavoro lo rigenera conferendogli una nuova identità. Un intervento

che mette in luce e non nasconde

WALL BUSTINE COLORATE
WALL CARTA VELINA

Nel Wall 14 come nel wall13 e 08 la volontà

di cancellare dei vecchi murales dalle pareti

del corridoio di scuola ha ispirato una nuova serie

di opere sulla conservazione. Il vecchio lavoro trattato con la stratificazione di bustine trasparenti colorate applicate, non cancella il disegno e non sottrae forza al colore. La trama colorata delle buste, sovrapposta al vecchio lavoro lo rigenera conferendogli una nuova identità. Un intervento

che mette in luce e non nasconde

BLACK WALL

Black stars wall è un progetto nato per dare continuità al metodo didattico tra elementi e medie appartenenti allo stesso Istituto Comprensivo. Più di 60 elaborati sono stati realizzati dai ragazzi dell quinte classi, con i piu svariati materiali che in un secondo momento sono stati incollati a costellare come delle stelle un muro dipinto con la vernice lavagna nera. La seconda fase vede coinvolti i ragazzi delle medie che sono chiamati a comporre dei brevi testi, delle connessioni di pensiero tra i diversi oggetti. Le combinazioni sono infinite ed il wall è in continuo mutamento.

WALL CHEWING GUM

Wall11 è l’esternazione dell’attaccamento, dei ragazzi, al loro lavoro. gli studenti hanno riportato minuziosamente, con la tecnica dello spolvero, una sedia ed un banco dove hanno cominciato attaccate le chewing-gum ciancicate. I colori delle gomme connoteranno le aree del disegno.

WALL JUNIOR STREET ART

Il progetto promosso da Monteverde Attiva ha permesso ai ragazzi di realizzare un origami esteso sul muro perimetrale della scuola; il primo di una lunga serie. Ringraziamo la municipale ed i cittadini per aver permesso agli studenti della scuola De Andrè di esprimersi al meglio.

A giugno 2017 il Municipio ha invitato school01 a realizzare un cortometraggio che raccontasse il proprio territorio. in circa due mesi di riprese i ragazzi si sono alternati proponendo il loro punto di vista. il filmato è stato presentato all'isola del cinema (festival estivo romano)

CORTOMETRAGGIO MUNICIPIO XII

SCUOLA FABRIZIO DE ANDRÈ:

Via Fabiola, 15A 

00152 Rome - Italy

istitutocomprensivoviafabiola

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Instagram App Icon